Come Migliorare la Relazione con i Figli Adolescenti

Come Migliorare la Relazione con i Figli
Tempo di lettura: 3 minuti

Come Migliorare la Relazione con i Figli?
Qual è il modo per gestire l’Adolescenza?

Come Migliorare la Relazione con i Figli

Ebbene si! In questo articolo scoprirai Come Migliorare la Relazione con i Figli adolescenti. So che ti senti come se commettessi uno sbaglio dopo l’altro nei loro confronti: una parola fuori posto, un’effusione di troppo, un’azione indesiderata… non ne fai una giusta, vero?

Che tu ci creda o no, l’adolescenza può essere compresa con i giusti accorgimenti. Lavoro con molti genitori che non riescono a cogliere l’essenza dell’adolescenza dei figli e il proprio ruolo nella relazione con loro.

Se ci pensi, sembra anche piuttosto semplice. Dopo tutto, l’adolescenza è un periodo di rapido e profondo cambiamento. I genitori spesso si sentono come se i figli fossero cambiati da un giorno all’altro (il che è letteralmente la verità), quindi anche la relazione deve mutare ed evolversi.

Ecco 6 soluzioni per migliorare la Relazione con i Figli.

Prima di proseguire con la lettura, aiutami a far crescere il sito. Lascia un bel +1 cliccando sul pulsante qui sotto e te ne sarò immensamente grato!

    1. Quello che hai fatto ieri non è più applicabile: accettalo! Occorre che la relazione con i figli assecondi la crescita e il cambiamento. Per farlo, anche il tuo comportamento dovrà mutare al più presto, prima che tu debba impararlo sulla tua pelle. Meglio giocare d’anticipo!
    2. Impara ad ascoltare e… basta parlare! Intere conversazioni si basano su risposte come: “Veramente”, “Non mi dire”, “Stai scherzando”, “Ehm”, “Si, si”, “Ok”. Resisti al bisogno di dare risposte inutili per riempire dei vuoti e, ancor più importante, smetti di “aggiustare” i figli, di dare soluzioni o di essere il loro “maestro di vita”. Esistono un tempo e un luogo ben specifici per questo; nonostante ciò, incontro tanti genitori convinti che faccia parte del loro ruolo a tempo indeterminato (a proposito del ruolo dei genitori, ne parlo in questo articolo). Sbagliato! Va bene per i bambini piccoli, ma gli adolescenti odiano questo atteggiamento e vogliono la loro parte di autonomia mentre trovano la strada da imboccare. Ricorda: Problema da adolescente, Soluzione da adolescente.
    3. Riconsidera l’impulsività negli adolescenti. Gran parte dei teenager non sono veramente impulsivi: spesso infatti impiegano grandi quantità di tempo per pianificare nei minimi dettagli anche le azioni più semplici e sciocche. Tendono soltanto a sopravvalutare i pro e a sottovalutare i contro. Fare la solita ramanzina sull’essere impulsivi, quindi, non è proprio efficace.
      Tienili comunque d’occhio. Potranno strillare e lamentarsi, ma gli adolescenti tendono a mettere in atto comportamenti meno rischiosi quando i genitori si preoccupano per loro… anche quando mentono! Crea un rapporto basato sulla vicinanza e assicurati che anche loro facciano la stessa cosa. Vogliono che tu te ne interessi.

adolescenti impulsivi

  1. Rimani fuori dalla loro vita sociale e relazionale (nonostante quanto detto nel terzo punto), a meno che non ci sia un motivo reale e legittimo per farlo. Agli adolescenti piace tenere per se le amicizie, il linguaggio della comitiva, i segreti più intimi. Ecco perché spesso ti diranno che non puoi capirli… hanno bisogno degli spazi giusti per fare esperienza nel mondo e crescere. Lo so, tutto questo fa a testate con il tuo bisogno di proteggerli durante l’età dell’esplorazione e della sperimentazione. Cerca però di non indagare: accetta che abbiano dei segreti, non fare domande riguardo ai loro amici, non dire la tua opinione se non richiesta(Dio ce ne liberi) e non spiare i messaggi e le chat.
  2. Sii trasparente. Gli adolescenti si sentono maggiormente apprezzati quando parli attraverso il tuo lato umano. Sii coraggioso e chiedi scusa quando serve. Tranquillo, non perderai autorità e creerai un modello per lo sviluppo della responsabilità.
    Se litigate, fa il primo passo per riparare. Sono troppi i genitori che pensano debbano essere i figli ad andare da loro. Certo, magari vorrebbero… ma non lo faranno. Sii tu per primo a parlare, facendo saper loro fin dall’inizio che sono nei tuoi pensieri anche nei momenti di rabbia.
  3. Racconta eventi che appartengono alla tua vita, che riguardano te e, soprattutto, parla di quelle volte in cui non sei riuscito a raggiungere un obiettivo. Gli adolescenti hanno bisogno di sapere che nella vita si possono anche ottenere risultati negativi: è un’esperienza di apprendimento. E chi meglio di te può insegnar loro un concetto del genere? Se tu per primo sei in grado di accettare il fallimento, si sentiranno più sicuri nell’affrontare nuove sfide.

Bene, questi erano i miei 6 suggerimenti. Adesso potrai metterti subito all’opera (partendo da te stesso) e notare subito i miglioramenti nel rapporto con i tuoi figli. Ce la farai? Io dico di si!

Ricorda di farmi sapere come procede e che ne pensi.

Migliora la Relazione con i Figli e fa che l’Adolescenza non sia più motivo di frustrazione per te.

 

Come Migliorare la Relazione con i Figli Adolescenti ultima modifica: 2016-09-16T20:01:25+00:00 da Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Aiuto le persone a sentirsi nel proprio posto nel mondo, accompagnandole in un percorso di scoperta delle loro potenzialità al servizio dei loro obiettivi.