Qual è e come trovare il vero senso della vita
Tempo di lettura: 3 minuti

Qual è e come trovare il vero senso della vita

Trovare il senso della vita per darle direzione e realizzarsi

Qual è il senso della vita? È un tema su cui si interrogano da secoli filosofi, pensatori e religiosi. Esistono più sensi della vita o è soltanto uno? Ognuno ha il proprio oppure è comune a tutti gli uomini?
C’è addirittura chi sostiene che la vita non ha senso, ed è solo frutto del caos e dell’organizzazione casuale dell’universo.

Addentriamoci nei meandri del pensiero, per cercare di capire come trovare il senso della vita.
Puoi guardare il video di seguito o ascoltare la versione podcast in fondo alla pagina. Se preferisci, però, puoi continuare a leggere l’articolo.

Qual è lo scopo della vita moderna?

Nella società odierna domina la confusione. Si è perso l’orientamento a causa delle trasformazioni sociali che, nel bene e nel male, si susseguono nel tempo. In un mondo annebbiato, privo di senso, il significato dell’esistenza viene dettato dal sistema rappresentato dallo Stato e dal mercato (i poteri forti direbbe chi grida al complottismo).

Bisogni indotti, dunque, che spingono l’individuo alla ricerca della propria realizzazione tramite l’accumulo della ricchezza materiale e l’accrescimento della notorietà. Ciò non significa che Stato e mercato siano il male assoluto; è l’assolutizzazione di essi, priva di consapevolezze, ad essere dannoso per il singolo e la collettività.

I bisogni indotti portano a calpestare gli altri. Se infatti sono queste le esigenze dell’uomo moderno, la modalità di soddisfarle è l’egocentrismo che porta all’alienazione.
L’unico fine è arricchirsi ed ogni strumento è lecito. L’altro è un ostacolo o un contendente al successo e va annientato. Il mondo va sfruttato in ogni sua forma, senza porsi alcuno scrupolo di distruggerlo.

Il senso della vita al di fuori di sé

Non-esserci è ciò che accade oggi. Ascoltare gli indirizzi dettati dall’esterno e non quelli che provengono dalla propria interiorità porta alla non presenza. È come vivere in base a ciò che desiderano persone ed entità esterne.
A tal proposito, pensa al modo in cui stai conducendo la tua esistenza. Per chi lo fai? Per te stesso o per gli altri?

L’abitudine alla ricerca di senso all’esterno. Come ti dicevo, è forte la tendenza a trovare il senso della vita al di fuori di sé. Prova ne sia il fatto che l’attenzione è spesso rivolta a ciò che si possiede o meno.
Si ha l’abitudine, ad esempio, ad avviare un’iniziativa progettuale considerando i propri mezzi a disposizione (bloccandosi spesso in questa fase) e solo successivamente concentrandosi sullo scopo da realizzare. In realtà, il percorso dovrebbe essere al contrario, in modo da non lasciarsi fermare dalla ricerca delle risorse necessarie.

Come trovare il tuo scopo nella vita?

Il viaggio alla ricerca del senso della vita parte da sé. Appurato che lo scopo dell’esistenza non va trovato all’esterno, la tappa iniziale è la conoscenza di sé stessi: non puoi non imparare a conoscerti se vuoi dare direzione alla vita. Attraversa la realtà con tutti i tuoi sensi, riconosci le tue emozioni e ciò che provi, impara ad osservare i tuoi movimenti nel mondo
Un processo che prosegue per tutta la vita, è vero. D’altronde:

Lo scopo nella vita è trovare il tuo scopo
Buddha

Cerca il tuo faro per avere la direzione. Come secondo step, lasciati guidare dalla luce del tuo faro; in altri termini, abbandonati alla tua vocazione senza porre alcun limite. Immagina, non ostacolare la tua creatività e cullati tra le braccia della fantasia.
Ricorda quindi di non cedere alla tentazione di pensare subito alle risorse di cui sei o non sei in possesso. Siamo ancora alla fase rudimentale!

Ridireziona la luce. Ispirato dalla tua guida, seguila e pian piano sii in grado di governarla e ridirezionarla verso la meta che vuoi raggiungere. Questa è la fase della progettazione in cui, una volta chiarito chi sei e chi vuoi essere, i tuoi sogni vanno declinati in attività concrete.
Stabilisci le azioni da compiere, gli strumenti da ricercare e le persone da coinvolgere nel tuo percorso.

Qual è il vero senso della vita, dunque?

Sempre in contatto con il mondo. Raggiungi la tua autorealizzazione attraverso ciò che adori fare e, soprattutto, con le persone che ami. Come persone siamo solo nel momento in cui abbiamo l’altro di fronte. Io sono io solo perché ho di fronte un Tu.

Nessun uomo è pura persona, nessuno è pura individualità.
Martin Buber

La relazione porta alla ricchezza comune. Lo scopo relazionale è quello di creare valore, e non solo riceverlo. Quando si agisce per condividere, la ricchezza diventa comune e in questo modo cresce esponenzialmente. È un’abbondanza non solo materiale, ma anche emotiva e di esperienze.
L’armonia delle relazioni, costituita dalla reciprocità, è ciò che rende l’uomo felice e radicato alla vita.

Conclusione

Qual è il tuo senso della vita?
Riesci a individuare le spinte che ti guidano dall’interno della tua persona?
Fammelo sapere con un messaggio Whatsapp al 3293211971.

Se vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti sui nuovi contenuti che pubblico e soprattutto desideri avere un consiglio extra ogni mattina, per accompagnarti nel tuo percorso di crescita personale, inviami un messaggio allo stesso numero con su scritta la parola “Consiglio”.

Infine, per imparare a conoscerti e realizzare il senso della tua vita contattami per un percorso personale insieme a me.

Ascolta “Qual è e come trovare il vero senso della vita” su Spreaker.

Qual è e come trovare il vero senso della vita ultima modifica: 2018-11-17T20:02:54+00:00 da Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Aiuto le persone a sentirsi nel proprio posto nel mondo, accompagnandole in un percorso di scoperta delle loro potenzialità al servizio dei loro obiettivi.