Come Imparare ad Ascoltare gli altri? 4 Semplici Consigli

Tempo di lettura: 2 minuti

Come Imparare ad Ascoltare gli altri? Leggi i 4 semplici consigli e mettili subito in pratica.

Come imparare ad ascoltare
Ti ho già parlato nello scorso articolo dell’importanza dell’ascolto e dei benefici dell’essere un buon ascoltatore. La domanda che rimane ancora aperta, però, è Come Imparare ad Ascoltare. 

Si tratta di un processo che richiede tempo e tanto allenamento. La buona notizia è che ogni giorno si è tenuti a prestare ascolto in ogni contesto, dalla famiglia al lavoro; ciò significa che vivi in una palestra aperta 24 ore su 24, in cui puoi far pratica e migliorare la capacità d’ascolto. 

Se adesso ti stai chiedendo Come Imparare ad Ascoltare e da dove iniziare, ho individuato per te 4 semplici consigli per iniziare un lavoro sulla tua capacità d’ascolto, diventare un bravo ascoltatore e rafforzare il rapporto con te stesso e con gli altri.

4 Consigli per Imparare ad Ascoltare

  1. Ascolta con lo scopo di ascoltare, non di rispondere. Quando parli con qualcuno e ti concentri su cosa dire, non stai facendo ascoltando nel modo giusto. Ascolta ogni singola parola, nota il cambio del tono di voce, il ritmo, il timbro; osserva il corpo, la posizione delle mani, dei piedi, la mimica facciale; concentrati sul posto che l’altro occupa nello spazio. Come potresti porre attenzione su tutti questi elementi se la tua mente è concentrata sulla risposta? Goditi tutti gli elementi della comunicazione… saranno la tua ricchezza!Rallenta
  2. Arriva alle conclusioni con calma, senza fretta. Ogni passaggio della comunicazione e della
    relazione va assaporato pian piano. È come il piatto costoso di uno chef stellato! Hai pagato tanto, quindi perché non godere del suo profumo, gustarlo, masticarlo lentamente e con cura e poi, soltanto alla fine, mandarlo giù? Esplora la realtà di chi ti sta accanto e immergiti in un mondo nuovo.
    Uno strumento per aiutarti a farlo? Poni delle domande aperte, che lascino al tuo interlocutore tutto il tempo e lo spazio per rispondere (per intenderci, escludi le domande da quiz a crocette “Si – No – Forse”)
  3. Andiamo alla parte difficile: Mettiti in ascolto presupponendo che l’altro abbia ragione. Su tutto! Dimentica per un attimo qualsiasi preconcetto e pregiudizio scaturito dal tuo punto di vista e schierati dall’altra parte. È solo in questo modo che potrai comprendere al cento per cento tutto ciò che stai ascoltando. Ascoltare vuol dire accogliere, concedere uno spazio dentro di se, capire con la mente e, soprattutto, con la pancia.
  4. Ultimo consiglio, ma non per importanza: Ascolta te stesso. Il vero ascolto non parte dall’altra persona, ma dal prendere consapevolezza di chi sei, di ciò che vivi e delle tue emozioni. Non puoi amare gli altri appieno se prima non ami te stesso. Allo stesso modo, non potrai mai fare un buon ascolto se non riesci ad ascoltarti. Semplicemente, ci sarebbe così tanto “rumore” dentro di te che creerebbe interferenze nelle tue relazioni. Impara allora a sentire i tuoi bisogni, i tuoi sentimenti e i tuoi pensieri; accogli tutto questo, accettalo e procedi verso la consapevolezza di te.
    L’ascolto passa prima di tutto attraverso di te: sei tu il migliore strumento.conosci te stesso
  5. Soluzione bonus: Lavora con un Coach. Sull’ascolto non si finisce mai di essere esperti… del resto, è una parte inevitabile della comunicazione, delle relazioni, della gestione di un gruppo, dell’ideazione di una campagna pubblicitaria, dello sport e chi più ne ha più ne metta.
    Se vuoi iniziare un lavoro su di te partendo dall’ascolto per migliorare tutti questi aspetti, Contattami! La Prima Sessione è GRATIS!
Diventa un bravo ascoltatore: Impara ad Ascoltare!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Ho già aiutato più di 100 persone a sbloccarsi e avere fiducia in sé stessi, per uscire dalla confusione, realizzarsi professionalmente e riequilibrare la propria vita.

Rispondi