Perché non riesci ad affrontare i problemi e uscirne?

Tempo di lettura: 2 minuti

L’articolo in sintesi

Quando affronti una situazione che ti fa soffrire, c’è un atteggiamento che ti impedisce di affrontare il “problema” e uscirne: importi che le cose debbano essere diverse, idealizzando la realtà. È un modo di pensare che si attiva in automatico e dipende dalle tue convinzioni sul mondo (e su te stesso). Ti propongo, invece, di vedere le cose per quelle che sono, senza combatterle: quando ci riesci, i tuoi sentimenti cambiano.

Come tieni in vita situazioni difficili e dolorose (e le alimenti)?

Quando vivi una situazione difficile, magari legata ad eventi passati, che non riesci a superare, di solito succede perché stai idealizzando la realtà: ti dici che non deve essere così, come una pretesa verso il mondo.

Capita con i giudizi: ti identifichi con essi e li alimenti, ripetendoti sempre la stessa frase: “Non deve essere così, non devono pensare questo di me”.

Tutto ciò crea un conflitto con la realtà, ma anche un conflitto interiore: le nostre parti interne vorrebbero esprimersi, ma perdendo la direzione ci sentiamo disorientati.

Le reazioni automatiche dipendono dalle tue convinzioni

Lottare contro la realtà è un meccanismo di reazione, che avviene in automatico e dipende da alcune tue convinzioni. Pensieri che hai preso per veri e che ti è difficile mettere in discussione.

Quello che può aiutarti è imparare a vedere le cose semplicemente per quello che sono.

Se qualcuno ti giudica, prova a guardare oltre quel giudizio: cerca di vedere la sua ferita, la sua battaglia interiore, e assumi un atteggiamento di apertura verso l’altro. Senza giustificare, poiché ti farebbe stare comunque male, ma comprendendo che è proprio la sua ferita che ti sta giudicando, non lui.

Comprendi l’altro per rompere i tuoi schemi automatici

Ascoltare te stesso e comprendere l’altro ti permette di guardare le cose come sono realmente, nel qui e ora, e mettere un punto all’ossessione di come dovrebbero essere secondo te.

Accettare ad esempio il fatto che gli altri possano non approvarti o non comprenderti, invece di pretenderlo, significa quindi sconvolgere degli schemi: i tuoi.

Come affrontare i problemi e smettere di alimentarli?

Per affrontare i problemi e uscirne, senza più alimentarli, segui questi passaggi:

  • Concentrati sulle cose per come sono, lasciando andare come vorresti che fossero: vanno come devono andare, a prescindere dalle tue convinzioni.
  • Ascolta ciò che senti e cerca di comprendere l’altroQuale ferita lo porta a comportarsi così? A dirmi questo? – per rompere i tuoi schemi automatici.

Impara a sospendere ogni giudizio: accettare la realtà ti aiuterà ad alleggerire le tue emozioni.

In conclusione

Solo accettando le cose per come accadono, senza dover combattere la realtà, riuscirai ad alleggerirti e ad uscire dai problemi. Si tratta di lasciare andare le tue convinzioni sul mondo e su di te, per accogliere un maggiore contatto con il qui e ora.

È proprio questo step dell’alleggersi che ti fa sbloccare e io lo affronto come uno dei pilastri portanti all’interno del mio percorso Afferma chi sei, in cui aiuto le persone sensibili a creare rapporti autentici e a prendersi lo spazio di cui hanno bisogno e che meritano, senza sensi di colpa.

C’è una prima chiamata gratuita a cui puoi accedere compilando il questionario nella pagina dedicata. Lì troverai anche le testimonianze di alcuni miei allievi che puoi guardare per capire come posso aiutarti e quello che faremo insieme.

Un abbraccio, alla prossima!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Ho già aiutato centinaia di persone sensibili verso gli altri a sbloccarsi e aumentare l’autostima, per centrarsi su di sé senza sensi di colpa, affermarsi nelle relazioni e sentirsi riconosciute e gratificate.

Rispondi