Come fregarsene del giudizio degli altri e sentirsi liberi

Tempo di lettura: 3 minuti

Fregarsene del giudizio degli altri Sebastiano Dato Coaching Online

Fregarsene del giudizio degli altri è il modo per non lasciarsi bloccare dai condizionamenti esterni

Ultimamente ricevo molti messaggi da parte di persone che si sentono vittime dei giudizi degli altri. Chi vorrebbe non offendersi, chi invece desidererebbe far tacere quella gente che critica.

La paura del giudizio degli altri blocca e costringe a demordere dal voler raggiungere i propri obiettivi o a procrastinare. Tuttavia, rimandare ed evitare di provare paura non farà altro che rafforzarla.

Ho girato un video buona la prima su questo argomento. Te lo lascio qui sotto per la visione e se preferisci trovi la versione audio in fondo all’articolo.

Sei offeso dal giudizio degli altri?

Ti offendi perché dai tu il permesso di farlo. Quando dai peso e ascolto alle critiche che muovono nei tuoi confronti, ottieni come risultato il sentirti offeso. Come se quelle parole contenessero del vero!
Se vuoi, è la stessa cosa che succede ai ragazzi quando vanno a scuola: se gli insegnanti non fanno altro che ripetere loro di essere cattivi studenti che si comportano male, si convincono di esser solo quello e si comportano di conseguenza.

Se hai il dubbio che quel giudizio possa esser vero, lo confermerai. Da buona profezia che si autoavvera, darai così tanto valore a ciò che dicono le persone da modificare il tuo copione di vita per un semplice ed infame bisogno: quello di piacere a tutti!

C’è solo un problema: non puoi piacere a tutti! Se sei te stesso (e se vuoi raggiungere la felicità, vuoi sicuramente esserlo), avrai persone che ti ameranno ma ce ne saranno altre a cui non andrai a genio.

Siamo tutti sottoposti al giudizio di qualcuno

Uno degli amici che reputo più saggi, un giorno si recò nella scuola della figlia per il ricevimento dei professori. Una delle insegnanti disse: “Sua figlia è troppo impegnata nelle sue attività pomeridiane. Dovrebbe svagarsi e concentrarsi solo sullo studio”. Lui, che non è di certo uno che ha peli sulla lingua, rispose: “Mia figlia avrà tutta una vita per essere giudicata e avere gente che le dica cosa deve fare, dal capo e chissà chi altri. Sa benissimo cosa è giusto per lei e ha il mio appoggio”.

Quella del mio amico è una storia che tengo sempre a mente per ricordarmi che tutti, e dico tutti, veniamo continuamente giudicati. Ogni persona è costantemente sottoposta giudizio di qualsiasi natura.
Sarebbe allora meglio fare i conti con il giudizio degli altri (e il giudizio verso se stessi, direi) il prima possibile per evitare di andare in tilt e bloccarsi.

Concentrati sul domandarti se ciò che fai, il modo in cui lo porti avanti e ciò che desideri siano buoni per te, non per un’altra persona. Fa’ in modo di liberarti dal condizionamento derivato da cosa potrebbero dire o pensare le altre persone.

È la tua vita, non la loro.

Basta, quindi, voler accontentare tutti!

Smetti di voler piacere a tutti. Non mostrarti perfetto a tutti i costi e concediti la possibilità di esplorare sbagliando, prendendo consapevolezza del meccanismo automatico che ti fa dubitare se ciò che fai possa essere accettato da tutti.

La reazione delle persone è qualcosa che non puoi tenere sotto controllo, così come tanti altri fattori. Concentrati allora sul modo per dare il meglio di te, per puntare al massimo rispetto alle tue possibilità.
Certo, puoi sempre migliorarti e in questo i feedback (bada bene, feedback, non giudizi) ti saranno utilissimi per poterlo fare. Fallo però per te stesso, non per compiacere altri.

Alla fine, se ci pensi, il giudizio non è altro che il desiderio da parte di chi lo esprime di cambiarti così come ti vorrebbe. Non ha mai lo scopo di spingerti a diventare la persona che tu vuoi essere. Tienilo a mente!

Se vuoi liberarti dai giudizi, inizia dal nostro Training alla Gioia e ricevi ogni mattina un messaggio per la tua crescita personale! Basta inviarmi “Consiglio” su Whatsapp al numero 3293211971.

Ascolta “Fregarsene del giudizio degli altri e sentirsi liberi” su Spreaker.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Se senti che le tue relazioni in famiglia o sul lavoro sono sbilanciate, ti aiuto ad avere gli strumenti per affermarti e costruire relazioni sane e felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *