Io sono fatto così: la convinzione di non poter cambiare

Tempo di lettura: 3 minuti

Io sono così sono fatto così

“Io sono così”: Cosa ti impedisce di essere una persona diversa?

“Sono fatto così”, insieme a tutte le sue varianti (io sono così, sarò sbagliato ma sono fatto in questo modo, è il mio carattere), è una frase che usiamo spesso nelle situazioni in cui il gioco si fa duro.

Pensa ad una tua lite in coppia avuta in passato: ti sarà capitato di trovarti in una discussione emotivamente scomoda, di scarsa comprensione, e di chiuderti in te stesso pronunciando l’espressione “Lo sapevi che sono fatto così! Non ti sta più bene? Prendere o lasciare!”.
Oppure avrai avuto modo di trovare un ostacolo troppo grande sul percorso per raggiungere un tuo obiettivo e di pensare “Non posso farci niente, sono così”, gettando la spugna e arrendendoti di fronte alla difficoltà.

Sono situazioni che suonano familiari?

Ecco, quando dici di che sei fatto così, stai trovando una giustificazione per chiudere le porte al cambiamento, rifugiandoti nella sensazione di inadeguatezza. Stai piantando un paletto che limita le tue capacità e che suggerisce alla tua mente che è meglio battere in ritirata invece di metterti in discussione e affrontare le difficoltà.

Perché fai questo? Beh, è un meccanismo di difesa dal pericolo: mettendoti in gioco, infatti, non sai se perderai o vincerai la partita. È meglio allora proteggerti sia dalla sconfitta, raggirando la paura del fallimento, sia dalla vittoria, difendendoti da un possibile successo che migliorerebbe la tua vita e ti farebbe felice.

Ricordi? I cambiamenti sono faticosi ed è per questo motivo che non ci piacciono.

Ma qui vogliamo incoraggiare i cambiamenti e motivare ad affrontarli. Ti do allora tre buoni motivi per sradicare la convinzione limitante del “sono così” e per mostrarti come in realtà il cambiamento sia ogni giorno una parte di te, senza che te ne accorga.

Il motivo dettato dalla Scienza

Il primo motivo ce lo da la scienza. Eh si, il nostro corpo è già abituato naturalmente a cambiare dato che gran parte delle nostre cellule hanno la capacità di rigenerarsi. Quando muoiono, vengono sostituite da nuove cellule, pronte a svolgere le stesse funzioni.

A onor di scienza, c’è da dire che alcune zone del cervello non godono delle capacità rigenerative che hanno altri organi. Inoltre, non tutte le cellule sono sostituite alla stessa velocità (basti pensare a quelle della pelle che hanno un tempo di rigenerazione di circa 3-4 settimane e mentre quello delle ossa arriva fino a 10 anni).
Il punto, però, è che tra 15 anni puoi senza dubbio definirti una persona biologicamente diversa rispetto ad oggi! Sarai cambiato!

Il motivo suggerito dalla Psicobiologia

Secondo lo scienziato Robert Cloninger, la personalità di ogni individuo è una struttura complessa costituita da due grandi dimensioni psicobiologiche: il temperamento e il carattere.

Personalità = Temperamento + Carattere

  • Quando parliamo di temperamento, facciamo riferimento alla tua capacità di rispondere alle novità, ai pericoli o alle approvazioni provenienti dall’ambiente. È l’attitudine di reagire agli stimoli e dipende da fattori come la genetica o il contesto affettivo in cui sei cresciuto.Io, ad esempio, sono una persona molto lenta e flemmatica, estremamente rilassata nel fare le cose: quando mi viene messa pressione, mi sento non rispettato e mi innervosisco, finendo per fare delle gran cavolate 🙂
    È un esempio per intenderci sul temperamento, ma la cosa importante è che rappresenta la parte non modificabile della personalità e ne costituisce circa il 20%.
  • Il carattere, invece, consiste nella serie di comportamenti abituali che contraddistinguono una persona. Rappresenta, quindi, il tuo modo di interagire nelle relazioni, di porti di fronte alle scelte e adattarti alle situazioni.Il carattere costituisce l’80% circa della personalità e ne è la parte modificabile. Sai cosa vuol dire questo? Che puoi sempre cambiare l’80% del tuo modo di essere e di vivere nel mondo, attraverso le esperienze, tramite l’apprendimento di nuovi comportamenti e tramite percorsi formativi ed evolutivi.Altro che “Io sono così“!!!

Il motivo documentato dalla Storia

Se non ti piacciono le teorie scientifiche, beh, l’uomo è sempre stato un essere vivente che si è adattato ai contesti e agli eventi. Nel corso della storia, ha avuto modo di dimostrare come questo potesse essere possibile tirando fuori la propria forza e mettendola al servizio della sopravvivenza.

È questo l’aspetto più importante: dimostrare di essere una persona adattabile e flessibile è sinonimo di forza! Smetti di mostrare un carattere rigido e di creare distanza dalle situazioni in cui puoi metterti in gioco. Allena invece una maggiore flessibilità ed affronta la possibilità che si possano realizzare cambiamenti, specialmente se mirano a migliorare la tua vita.

Conclusione

Quando ti metti in testa le frasi “io sono così” o “sono fatto così”, e credi di non poter fare nulla a riguardo, sappi che si tratta di un limite autoimposto, una convinzione depotenziante.
La Scienza e la Storia ci dimostrano che, in qualità di essere umano, sei continuamente sottoposto a cambiamenti e spinto a ricorrere a tutta la tua capacità di adattamento per vivere.
La psicobiologia, invece, insegna che puoi sempre lavorare per cambiare il tuo carattere, la parte più grande della personalità.

Se conosci persone che si impongono questo limite, condividi con loro questo articolo.

Se invece vuoi ricevere ogni giorno su Whatsapp un messaggio che ti aiuti nella tua crescita personale, inviami un messaggio al 329.32.11.971. Ti aspetto!

Un abbraccio, e alla prossima!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Se senti che le tue relazioni in famiglia o sul lavoro sono sbilanciate, ti aiuto ad avere gli strumenti per affermarti e costruire relazioni sane e felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *