Mettersi al primo posto e prendersi cura di se stessi

Tempo di lettura: 3 minuti

Il passo per la tua realizzazione è metterti al primo posto.

Per realizzarti e riequilibrare la tua vita hai bisogno prima di tutto di smettere di porre tutto e tutti come priorità, lasciando gli scampoli di tempo da dedicare a te.
In questo podcast ti spiego esattamente come e perché metterti al primo posto nella tua vita.

Di seguito trovi l’indice dell’episodio e un recap dei concetti chiave.

Indice e Concetti chiave

01:40 Diventa protagonista nella tua vita

L’eroe risponde alla sua chiamata. In questo modo diventa protagonista della sua storia e della sua missione nel mondo.
Hai bisogno di rispondere alla tua chiamata, nei confronti dei tuoi desideri e delle tue aspirazioni. Soltanto in questo modo potrai scrivere la tua storia (non quella che gli altri vogliono per te).

04:30 Perché si tende a mettersi all'ultimo posto?

La paura di non essere più accettati. Pensaci. Tutte le volte che hai rinunciato a comunicare in modo assertivo le tue emozioni per evitare di essere giudicato, oppure quelle volte che hai messo da parte i tuoi progetti personali per non deludere gli altri, la paura ti ha dominato.

Il fatto è che così facendo, sia le relazioni che la vita personale si sbilancia verso gli altri, verso il mondo esterno. Quando accade, ti allontani da te stesso e perdi vitalità, energia ed entusiasmo perché vengono impiegati totalmente per mantenere in vita situazioni in cui non sei più comodo. Che fatica!

Per metterti al primo posto, recupera energia, torna a giocare, vivi secondo i tuoi valori.

09:40 Ricarica l'energia fermandoti e connettendoti al presente

Riparti da ciò che stai trascurando. Quando lavoro con le persone, spesso mi dicono che per seguire la propria strada e concentrarsi sulla realizzazione non hanno più tempo per sé, hanno smesso di andare in palestra, hanno trascurato le loro passioni. Tuttavia, si sentono ugualmente disorientati.

Per evitare di dedicare la vita al lavoro scordandoti però di vivere, riprendi tutto ciò che hai abbandonato. Dedica del tempo a ciò che ti fa star bene. Soltanto in questo modo avrai l’energia necessaria per affrontare il viaggio che vuoi intraprendere.

11:50 Gestisci le tue emozioni con il respiro consapevole

Puoi cambiare il tuo stato emotivo attraverso il respiro. Le emozioni che proviamo giornalmente sono in grado di avere effetto sulla nostra fisiologia. Ricerche mostrano che è possibile fare il contrario: agendo sul nostro corpo, cambiando quindi la nostra fisiologia, possiamo trasformare il nostro stato emotivo.

Il respiro è lo strumento più veloce e facile da usare per farlo. Concentrati sul flusso d’aria durante la tua respirazione, e segui queste indicazioni.

  • Quando inspiri, conta mentalmente fino a 4.
  • Trattieni l’aria per 2 o 3 secondi.
  • Fai una lunga espirazione contando stavolta fino a 8.
Ripeti questo esercizio fin quando ti sentirai pervadere da una sensazione di calma e rilassatezza. Ricorda di inserirlo come attività quotidiana.
In breve, lunghe espirazioni agiscono sul sistema parasimpatico, aiutandoci a sentirci più rilassati e sereni.
NB: fare il contrario, con lunghe inspirazioni e brevi espirazioni, aiuta invece ad aumentare i livelli di eccitazione.

15:45 Recupera la dimensione del gioco

Tutti abbiamo bisogno di giocare. Ce lo chiede il nostro bambino interiore, che ha bisogno di tenersi attivo e di non annoiarsi.
Del resto lo diceva anche Pascoli nella sua poetica del fanciullino: bisognerebbe guardare il mondo con gli occhi di un bambino, senza perdere mai la capacità di stupirsi e meravigliarsi.

Per gioco intendo l’attività che non ha nessuno scopo, se non quella di avere piacere nel portarla avanti.
Alcuni miei clienti si concedono del tempo tutti i giorni per passeggiare lungo al lago ascoltando musica, oppure per staccare dal lavoro giocano ai videogiochi, seduti comodi sul divano.

Giocare alimenta l’entusiasmo: riaccende la scintilla divina che c’è dentro di noi.

20:10 Vivi mettendo al centro i tuoi valori

Quanto tempo dedichi ai tuoi valori? Spesso ci si sente insoddisfatti nella vita proprio perché si scende a compromessi con i valori, ovvero ciò che guida la tua esistenza.

I valori rendono la nostra vita coerente con noi stessi. Se per te la famiglia è il valore più importante ma continui a lavorare fino a tardi, hai bisogno di riallinearti: mettere dei confini al lavoro e tornare a stare con i tuoi cari, soprattutto nei momenti in cui normalmente vi ritrovate insieme.

In conclusione

Questi erano i punti chiave dell’episodio da mettere nella tua cassetta degli attrezzi.
Fammi sapere con un commento in che modo ti sono stati utili.

Inoltre, puoi continuare a seguirmi e ricevere i miei podcast segreti, con strategie e consigli utili alla tua realizzazione, registrandoti gratuitamente al mio canale Telegram.

P.S. Questo episodio è pieno zeppo di strategie non convenzionali. La verità è che funzionano davvero, altrimenti ti avrei proposto la solita minestra riscaldata che troverai da qualsiasi altra parte (tranne qui).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Ho già aiutato più di 100 persone a sbloccarsi e avere fiducia in sé stessi, per uscire dalla confusione, realizzarsi professionalmente e riequilibrare la propria vita.

Rispondi