Cosa fare dopo il diploma – 5 consigli dalla mia storia

Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa fare dopo il diploma?

“Non so cosa fare dopo il diploma”, “Lavorare o università?”
Il dubbio amletico dei maturandi.

Ogni anno, centinaia di ragazzi sui 18 anni vivono la fase di transizione dalla scuola al mondo “adulto”. Vivono quest’ultimo periodo tra i banchi delle classi che hanno abitato per così tanto tempo attanagliati dal dubbio su cosa fare dopo il liceo, se andare all’estero dopo il diploma oppure se lavorare o continuare gli studi dopo la maturità. Insomma, hanno bisogno di trovare la propria strada!

Se ti trovi in questa situazione, in questo video voglio darti 5 suggerimenti tratti direttamente dalla mia storia, vista con un occhio un po’ più maturo.
Se non è il tuo caso, però, dai comunque un’occhiata poiché potrebbe tornarti utile per aiutare nipoti, parenti o amici che vivono questa fase di importanti scelte sul futuro.

Di seguito, facciamo un riassunto. In fondo alla pagina trovi anche la versione podcast sull’argomento.

1 Ascolta le storie, non i consigli

Alla fine del liceo, sapevo che avrei voluto continuare con un percorso all’università ma non avevo la benché minima idea di quale facoltà scegliere! Gli incontri di orientamento per me erano più di disorientamento ed erano più i dubbi che le certezze.
Decisi di scegliere il consiglio dei miei e di alcuni professori, i quali mi spinsero a studiare Ingegneria Gestionale, una facoltà dal futuro certo e una figura molto richiesta dalle aziende.

Morale? Alla fine dell’anno, non ne potevo più di dati scientifici e mollai per studiare Lingue e seguire una mia inclinazione. Contemporaneamente, ho studiato per diventare un esperto della Relazione d’Aiuto ed è la professione che svolgo oggi.

Il primo consiglio è, quindi, di bloccare qualsiasi consiglio possano darti gli altri e di ascoltare, invece, la loro storia. Come hanno scelto i loro percorsi, se hanno seguito le loro passioni e dove queste li hanno portati.
Scegliere il tuo futuro è una responsabilità tua, esclusivamente. Non lasciare che gli altri possano influenzarla.

2 Rallenta rispetto ai tempi della società

Hai davanti a te gli anni in cui puoi fare un casino! Impegnati, porta avanti le tue responsabilità e contemporaneamente goditi la vita. Queste esperienze saranno determinanti per farti crescere e diventare un uomo o una donna. Stare in casa in 5, ammassati a mangiare schifezze; spaghettate all’1 di notte; rimanere fuori casa perché nessuno dei coinquilini ha ricordato di prendere le chiavi. Saranno giorni unici da poter vivere solo in questo tempo.

Se potessi tornare indietro, direi a me stesso di prendermi un anno sabbatico dopo il liceo e di andare all’estero. Lo so, in Italia non è ben visto per diverse ragioni… ma nel resto del mondo è un’opzione validissima per conoscere altri posti e, soprattutto, capire se stessi e le proprie inclinazioni da seguire.
È anche un’occasione per conoscere il mondo del lavoro e muoverti in maniera indipendente, sostenendoti da solo e assumerti le responsabilità.

3 Costruisci esperienze parallele

La vita non va a compartimenti stagni. Pensare unicamente allo studio, ti fa sbarcare impreparato al molo della vita. Evita di richiuderti sui libri, nella tua camera, e costruisci altri tipi di esperienza che possano mettere a frutto le tue abilità e ciò che ti piace.

Lo smartphone, in questo senso, può essere il tuo migliore amico! Documenta la tua vita a lavoro o all’estero, produci contenuti utili alle persone basati sulla tua esperienza. Sono queste le capacità che, più di tutte, ti permetteranno di muoverti con maestria e consapevolezza nel mondo.

4 Continua sempre a studiare

Mai come in questo periodo capirai che è vero che non si smette mai di studiare.
Anche se deciderai di lavorare subito, di fare percorsi paralleli, di fare lo Youtuber dovrai studiare come funziona quel particolare sistema.

Te lo dico per prepararti mentalmente a rimanere attivo, senza adagiarti troppo. Lo studio porta novità e innovazione, e l’innovazione creativa è l’elemento che può fare la differenza.

5 Goditela

Puoi vedere la strada in salita, può sembrarti tutto difficile… ma goditi questo tempo! Mai come adesso avrai la possibilità di commettere errori e sbagliare, di provare cose nuove e tornare indietro per aggiustare il tiro.

Ripeto, è un tempo unico che solo ora puoi vivere, quindi… GODITELO!

Ascolta “Cosa fare dopo il diploma – 5 consigli dalla mia storia” su Spreaker.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Se senti che le tue relazioni in famiglia o sul lavoro sono sbilanciate, ti aiuto ad avere gli strumenti per affermarti e costruire relazioni sane e felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *