168-Come-combattere-l-ansia-da-prestazione-Sebastiano-Dato-Coaching-Online
Tempo di lettura: 3 minuti
168-Come-combattere-l-ansia-da-prestazione-Sebastiano-Dato-Coaching-Online
Ascolta “Come combattere l'ansia da prestazione” su Spreaker.

Impara a gestire l’ansia da prestazione per goderti il piacere del fare

L’ansia da prestazione compromette la performance. Si tratta infatti di una paura che anticipa possibili risultati catastrofici nel momento in cui devi mettere in pratica delle azioni importanti per raggiungere dei risultati.
Io che sono una persona abbastanza ansiosa ho dovuto imparare a convivere con questo stato d’animo; così, oggi ti propongo tre suggerimenti pratici per imparare come combattere l’ansia da prestazione.

Puoi guardare il video qui di seguito oppure ascoltare la versione podcast in alto alla pagina.

Di seguito il riepilogo con il minutaggio della puntata

Cos’è l’ansia da prestazione?

00:53 – L’ansia da prestazione è una paura anticipatoria. Si tratta dello stato che prova il calciatore nel battere il rigore durante la finale di coppa del mondo. Immagina la pressione del momento, l’attesa del pubblico, le speranze della squadra riposte il quel tiro. Non può deludere, non può sbagliare!
È un caso di ansia da prestazione sportiva (sebbene faccia riferimento ad un caso estremo), che spesso si manifesta persino come ansia pre-gara, ed esistono anche:

  • l’ansia da prestazione lavorativa;
  • l’ansia da prestazione scolastica;
  • l’ansia da prestazione affettiva.

02:29 – Spesso la strategia che si mette in atto è la repressione dell’ansia. Cercare di scacciare via l’ansia da prestazione porta spesso ad evitare l’evento che la provoca; difatti, però, ciò non risolve la paura che sta alla base e, al contrario, la rafforza.
Concentrarsi invece solo sull’ansia porta a cercare le conferme che valideranno il futuro negativo prospettato: è la cosiddetta profezia che si autoavvera.

Ansia da prestazione: rimedi e strategie

Come combattere l’ansia da prestazione? Vediamo subito i 3 punti che puoi applicare per la gestione dell’ansia prima di una performance, sia essa un esame o una gara.

  1. 04:00Contatta il corpo con la respirazione profonda. Quando entriamo in ansia sentiamo un blocco alla pancia e il respiro si ferma nella parte superiore del corpo. Utilizzare il diaframma nella respirazione permette di contattare la pancia, la sede delle emozioni e delle risorse personali; inoltre, la respirazione diaframmatica consente un migliore ascolto di sé e, quindi, dell’ansia e del messaggio che vuole trasmettere, se di autosabotaggio o di allerta.
  2. 06:50Agisci secondo le tue possibilità. Ciò non significa che bisogna adagiarsi, ma che si può arrivare ai propri obiettivi senza fare violenza su di sé. Occorre partire dalla misura di ciò che si riesce a sostenere per poter alzare sempre più l’asticella della sfida, sino al traguardo.
    Come fare a capire se ti stai sabotando o se stai agendo con cautela? Ancora, lo senti poiché quando è una forzatura ti fa stare male ed esercita su di te una pressione troppo grande.
  3. 08:15Pensa che andrà male… agli altri! Ciò ti riporterà a concentrarti sui tuoi obiettivi reali, non quelli suggeriti dall’ansia. Nel caso di un esame, ad esempio, l’obiettivo finale è concludere il proprio percorso e non raggiungere livelli estremi di perfezione (rischiando di condannarsi così a una gastrite eterna).
    Alimenta dunque i pensieri negativi ma aggiungi che agiranno sugli altri qualora dovessero realizzarsi.

Conclusione

Questi 3 punti non elimineranno l’ansia da prestazione dalla tua vita (impossibile farlo!), ma ti aiuteranno a gestirla per potervi convivere. Vedrai che potrai rendere la tua ansia una vera e propria amica.
Per ricevere un messaggio extra giornaliero, che non troverai altrove, unisciti al canale del nostro Training alla Gioia! Mandami un messaggio sull’app gratuita Telegram con su scritto “Gioia” al mio profilo personale @Sebastianodato.

Per imparare a concentrarti sulla performance (non sulle paure) e sviluppare un mindset orientato agli obiettivi, richiedi la prima sessione online e lavoriamo insieme nel percorso di Coaching che ho preparato per te.

Infine, unisciti alla nostra community andando su www.vivereinarmonia.com se hai a cuore questo progetto di divulgazione e accederai a risorse esclusive, tra cui la possibilità di porre tutte le tue domande a cui risponderò con episodi riservati.

Come combattere l’ansia da prestazione ultima modifica: 2019-08-05T19:29:17+02:00 da Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Se senti che le tue relazioni in famiglia o sul lavoro sono sbilanciate, ti aiuto ad avere gli strumenti per affermarti e costruire relazioni sane e felici.