Impara a dire di no a ciò che non ti rappresenta e realizza la tua vita ideale

Tempo di lettura: 2 minuti

Per essere un esempio per chi ami, hai bisogno di dire più “no” a ciò che non ti rappresenta.

Questa settimana, tre allieve del mio percorso #8SettimanePerAffermarti mi hanno inviato lo stesso messaggio:

“Sono riuscita a non lavare subito i piatti e sono uscita. Casa è un disastro, ma sono felice!”

Il bello che accomuna le persone con cui lavoro è che desiderano realizzare sé stesse, e vogliono farlo soprattutto per essere l’esempio positivo per i loro figli e le persone che amano.

Quando però non hai tempo da dedicare a te e sei bloccato nei troppi “devo” della tua vita, sappi che in realtà ti stai allontanando dall’essere quel modello.
Stai sicuramente rispondendo alla parte di te un po’ supereroe, che vuole essere un bravo professionista, un buon genitore e padrone di casa… ma non stai esprimendo chi sei davvero. La tua parte più profonda.

Non stai realizzando la vita che ti rende felice.

Succede quando:

  • Devi lavorare e non lasciarti arretrati per il giorno dopo.
  • Devi rendere ogni momento produttivo e non perdere tempo.
  • Devi prenderti cura dei figli perché vengono prima di tutto.
  • Devi studiare per prepararti al massimo.
  • Devi tenere casa sempre ordinata.

Se vieni meno a uno di questi impegni, il senso di colpa ti assale e ti senti in difetto. Se però prendi solo le briciole di tempo da dedicare a te, non puoi affermare pienamente chi sei. E se non affermi chi sei, proverai dissonanza quando ti porrai come modello ed esempio.

Impara a dire di no ai tuoi devo

Smetti anche tu di “lavare i piatti” subito dopo pranzo: possono aspettare e puoi farlo dopo. Se vuoi, leggilo come suggerimento letterale o come metafora di un piccolo dovere in cui ti senti incastrato.

Dedica invece quel tempo per fare ciò che più ti piace e rappresenta.
Una passeggiata, leggere, yoga, giocare.
Qualsiasi attività che sia per te volta soltanto al “piacere”, senza finalità.
Se dovessi sentirti in colpa all’inizio, accogli come ti senti, impara a starci e porta avanti la tua scelta.

𝗜𝗹 𝗽𝘂𝗻𝘁𝗼 𝗲̀ 𝗰𝗵𝗲 𝗻𝗼𝗻 𝗲̀ 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗶𝗻𝗱𝗶𝘀𝗽𝗲𝗻𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗲 𝗰𝗵𝗲 𝘁𝘂 𝗳𝗮𝗰𝗰𝗶𝗮 𝗰𝗶𝗼̀ 𝗰𝗵𝗲 𝗱𝗼𝘃𝗿𝗲𝘀𝘁𝗶 𝗳𝗮𝗿𝗲.

Scegli il tuo “dovere”, anche il più piccolo, a cui dire un bel no e fai questa nuova esperienza.
Quando fai spazio dentro di te per accoglierti, riesci a dar via libera al potere creativo di realizzare la tua vita.

So che funzionerà anche per te perché le mie tre allieve lo hanno fatto questa settimana e:

  • M. si sente molto più riposata e centrata, e questo le ha permesso di trovare la nuova casa in cui andare a vivere con la sua bambina ;
  • G. ha scoperto che può prendersi del tempo per sé per fare ciò che la fa star bene, senza aver paura di togliere spazio alle persone che ama ma al contrario apprezzando i momenti che vivono insieme;
  • A. è tornata a giocare perché sente di meritarsi i frutti del suo lavoro, e questo le sta permettendo di avere meno sensi di colpa, più energia e concentrazione per far decollare il suo progetto professionale.

A quale dovere dirai di no? Fammelo sapere scrivendolo nei commenti 😄

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Ho già aiutato più di 100 persone a sbloccarsi e avere fiducia in sé stessi, per uscire dalla confusione, realizzarsi professionalmente e riequilibrare la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *