Persone false: come riconoscerle e come comportarsi

Tempo di lettura: 4 minuti

Persone false come riconoscerle e come comportarsi Counseling Online

Ascolta “Persone false: come riconoscerle e come comportarsi” su Spreaker.

Persone false: come comportarsi?

Dopo aver pubblicato l’articolo sulle relazioni tossiche, parliamo di un altra categoria di persone negative: le persone false. Ho raccolto tutte le domande e i commenti che mi sono stati lasciati e ho pensato di dedicare uno spazio a questo argomento. Vediamo come riconoscere e comportarsi con le persone false al fine di difendersi da falsità e bugia.

Puoi guardare il video qui di seguito oppure ascoltare la versione audio in cima alla pagina. In alternativa, continua a leggere l’articolo.

Le forme della falsità

Falsità non è solo bugia. Siamo abituati a pensare a ciò che è falso come ciò che è diverso dal vero: una menzogna o una bugia. Questo è senza dubbio vero, ma non esistono soltanto le persone bugiarde; un esempio di falsità è anche l’ipocrisia.

Persone false e ipocrisia vanno a braccetto ogni qualvolta pensano qualcosa e mettono in atto altre parole e azioni. Va da sé che ciò mina le relazioni personali e professionali.
Inoltre, altre forme della falsità sono il buonismo e il perbenismo di coloro che giustificano l’agito degli altri, finendo per creare squilibri nei rapporti interpersonali poiché si tratta di comportamenti che inibiscono la propria spontaneità.

I motivi delle relazioni con persone false

Le relazioni non sono mai casuali. Solitamente penseresti che non è colpa tua se incontri gente falsa, giusto? In realtà, tutti abbiamo una responsabilità nei rapporti che creiamo: ricerchiamo le persone da frequentare in maniera più o meno inconsapevole e poi le scegliamo!
La domanda che ti faccio, quindi, è: come mai non ti relazioni con persone vere, autentiche e sincere?

Una relazione basata sulla verità ti porta a vivere un rapporto molto più caldo, basato sull’accoglienza. La sincerità sta anche nel fatto di essere schietti l’uno con l’altro, sull’essere ammoniti qualora un comportamento non fosse corretto. I rapporti autentici ti portano a metterti in gioco, a stare di fronte a te stesso e a tutte le parti di te che vuoi cambiare.

La falsità degli altri rivela la tua parte falsa. Una relazione falsa, è molto comoda: è vero che ti fa soffrire, però ti permette di rimanere nella tua zona di comfortGuardati allora all’interno e cerca la parte di te che si sente falsa. Le persone con cui ci relazioniamo, infatti, ci fanno da specchio; le relazioni ci dicono chi siamo. Riconoscere e accattare la parte falsa che ti appartiene ti permette di imparare a governarla: sapere che esiste e decidere consapevolmente se agirla o meno.

Persone false: come riconoscerle

Per riconoscere la gente falsa e decidere se frequentarla o meno, puoi prendere in considerazione una serie di segnali. Si tratta di alcuni campanelli d’allarme per capire con quale forma della falsità hai a che fare.

  • Predicano bene e razzolano male. Le persone perbeniste dettano precetti e regole, ma poi sono loro stessi i primi a non rispettarli. Finiscono quindi per lamentarsi continuamente degli altri, li accusano e demandando a loro la responsabilità di come vanno le cose. Pensa a chi dice che nella vita bisogna ridere sempre e che, invece, trascina i propri amici in un vortice di negatività.
  • Giustificano tutti e non pensano per sé. I buonisti, molto vicini ai perbenisti, tendono a giustificare, a trovare delle scuse per le parole e i comportamenti delle altre persone. Se tutto ciò che fanno gli altri viene accettato in maniera incondizionata, viene meno l’ascolto di sé stessi: si è falsi nei confronti dei propri desideri e ciò si riflette sul piano relazionale.
  • Parlano male di tutti. La lingua ferisce più di una spada, e chi parla male generalmente di tutti non ha mai nulla contro di te. Non è strano? Come fa una persona ad aver da ridire su tutti tranne che su di te? Puoi stare tranquillo sul fatto che lo farà, appena ti volterà le spalle: chi tiene gli altri lontani lo fa per proteggersi poiché la falsità permette di nascondersi; è un meccanismo di difesa.
  • Riconducono tutto a sé. In maniera prepotente, la falsità porta ad ergersi come idolo di qualsiasi categoria. La tendenza di alcune persone è di riportare sul piano personale i successi che ottieni o i problemi che affronti: hanno già realizzato i tuoi stessi obiettivi, oppure attraversano molte più difficoltà di te.
  • Hanno un atteggiamento demolitivo. Le persone false distruggono continuamente il tuo stato d’animo felice, un tuo progetto, un obiettivo. Tutto ciò che è positivo viene annientato poiché sono loro a rappresentare la perfezione, e ciò non può essere messa in discussione

Come difendersi dalle persone false

Per difenderti dalla falsità, riconosci quella che ti appartiene. La grande verità è che nessuno di noi è perfetto, e tutti abbiamo le nostre mancanze e criticità, ma prendendone consapevolezza e lavorandoci su si possono superare nel tempo.

Nel momento in cui decidi di relazionarti con una persona che porta una maschera, stai dando ascolto a una parte di te che vuole mascherarsi. Impara a conoscerla, ma molto di più stringi un rapporto con la parte di te che vuole esprimersi in modo autentico. In questo modo, ti sintonizzerai sul livello della sincerità, e partendo da te sceglierai questa nelle persone che decidi di incontrare.

Conclusione

Ricordati che l’incontro con chi si maschera corrisponde alla tua stessa maschera. Ci sono quindi delle relazioni che curi basati sulla falsità? Raccontamelo con un messaggio Whatsapp al 3293211971.

Se vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti sui contenuti che pubblico e, soprattutto, per avere ogni mattina un consiglio per lavorare sulla tua parte autentica, inviami su Whatsapp la parola “Consiglio”.

Infine, per lavorare insieme sulle tue relazioni e migliorare la qualità dei tuoi rapporti interpersonali, contattami per iniziare un percorso di crescita personale con me.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Sebastiano Dato

Sebastiano Dato

Ho già aiutato più di 100 persone a sbloccarsi e avere fiducia in sé stessi, per uscire dalla confusione, realizzarsi professionalmente e riequilibrare la propria vita.

1 Comment

  1. Patrizia di Costanzo ha detto:

    C è una lotta con la persona falsa perché nasconde dietro la propria saccenza sentimenti di gelosia, odio e vendetta,alla fine il falso si riconosce perché esiste il vero….il vero non riesce a nascondersi…e penso che il falso se ne approfitti di ciò, sa che l altro sa il suo vero intento e sa che di fronte ha persone perbeniste che a loro volta sono false perché non chiariscono il proprio punto per trovarsi in zona confort…questo genera grande sofferenza perché non sono coinvolte solo due persone ma un intera famiglia…Riconosco il mio non essere vero , mi sono illusa che lasciar perdere, perdonare comprendere potevano creare armonia ed equilibrio in famiglia…ma ciò ha schiacciato la mia persona ed ha reso più forte il falso prepotente nascosto dietro una figura saccente…ora uscirne non è facile…essere veri comporta il rischio di separazione ….sono cresciuta con genitori che non ammettono separazioni, in nome della cristianità,in nome della famiglia…quest ultimo ha indicato in me un blocco, un forte blocco…questo blocco comporta sofferenza interiore….pace familiare comporta sofferenza…ma alla fine il dolore più grande è la delusione del prossimo, tanto vicino in un momento difficile della mia vita con episodi di malattia, morte per poi scoprire che questo essere vicino era un modo per ottenere da me …provo delusione nel prossimo perché ho attratto solo persone cosi..ho fatto di tutto per correggere il mio matrimonio e ci sono riuscita l ho liberato dalla falsità ed ora ricomincio da zero con la mia famiglia, tanto buona e protettiva ed alla fine scopro che anche qui la falsità è forte…allora ho voglia solo di isolamento, non ho voglia più di donarmi

Rispondi