Come farsi rispettare e non essere insultati o manipolati

Come farsi rispettare e non essere insultati o manipolati
Tempo di lettura: 4 minuti

Come farsi rispettare e non essere insultati o manipolati

Ascolta “Come farsi rispettare e non essere insultati o manipolati” su Spreaker.

Mancanza di rispetto: come farti rispettare?

Un tema molto discusso è quello del rispetto. Tante persone si chiedono come farsi rispettare a lavoro, nella coppia, come avere rispetto dai figli o dal partner.
Scopriamo insieme il modo per evitare di essere insultati o manipolati e come reagire quando qualcuno manca di rispetto.

Puoi guardare il video di seguito o ascoltare la versione podcast in cima alla pagina. In alternativa, continua a leggere.

Cos’è il rispetto?

Il rispetto è uno sguardo rivolto verso di te. L’etimologia della parola riporta ad uno sguardo che, una volta guardati gli altri, ritorna indietro per posarsi sulla tua persona.
Di fatti, rispetto è sentirsi visti, perciò è strettamente correlato al riconoscimento della tua persona, di ciò che fai o pensi.

Rispetto è avere occhi di riguardo. Quando gli altri ti rispettano, hanno cura di te. Si preoccupano per te e ti ricercano, non per secondi fini ma per un sano e puro interesse, scevro da meccanismi insulsi e manipolativi.

La mancanza di rispetto, invece, si traduce in manipolazione. Se le persone non hanno rispetto per te tendono a prendersi gioco di te, o per lo meno a sfruttarti e calpestarti per raggiungere i propri fini. Nessun interesse sano, dunque, così come nessuna preoccupazione: solo contrasto al fine di apparire sulle tue spalle, sminuendoti.

Le tipiche reazioni alla mancanza di rispetto

Per avere rispetto, spesso si agiscono automatismi. Per farsi rispettare si cade nella trappola di alcune strategie compensative, che danno solo l’impressione di essere efficaci ma che in realtà non centrano il punto.

  • Fare di più per l’altro. Uno dei meccanismi prevede di nutrire interesse crescente verso le persone da cui vuoi ricevere rispetto: per averne un po’, ne dai ancora di più agli altri. Ciò avviene forse a causa di un senso di colpa alla base o per la convinzione di non meritare di più. Purtroppo, però, si traduce sempre in uno sbilanciamento della relazione, che ti costringe a trascurarti per rivolgere maggiori attenzioni al di fuori di te. Di conseguenza, anche gli altri però si allontaneranno.
  • Imporre l’autorità. L’altro meccanismo consiste nell’imposizione della tua superiorità o autorità sugli altri. È ciò che avviene spesso nei luoghi di lavoro, quando il capo adotta il ricatto per ottenere ammirazione, o a scuola quando l’insegnante alza la voce per farsi ascoltare. Anche questo tentativo risulta inefficace: non otterrai rispetto in questo modo, bensì ubbidienzaaccondiscendenza, entrambi velo di odio e rancore.

Come farsi rispettare – 3 suggerimenti

Come ottenere il rispetto che desideri ricevere? Ti do tre suggerimenti per aiutarti a farti rispettare dalle persone che ti circondano.

  1. Rispettati per avere rispetto. Non è importante soltanto ciò che desideri, ma soprattutto il modo in cui lo comunichi. Se trasmetti agli altri una scarsa cura di te, mancanza di attenzioni verso la tua persona, essi non potranno mai restituirti uno sguardo di ritorno amorevole.
    Tu abiti la tua persona e la indossi come un vestito. Non basta che un abito sia bello, ma occorre anche saperlo anche portare. Porta rispetto per te stesso e anche le persone cominceranno ad avvertire che sei una persona degna di ammirazione.
  2. Costruisci e comunica i tuoi confini. Lavora sui limiti verso cui le altre persone si possono spingere senza farti sentire invaso e calpestato. Definisci i tuoi confini e comunicali chiaramente adottando uno stile di comunicazione assertivo. Evita l’ambiguità dovuta a scrupoli o a sensi di colpa, poiché questa crea molta confusione e disorientamento.
  3. Evita di fissarti. Se sei una persona che si attacca ai singoli atteggiamenti, lavora per smettere di farlo. Un saluto dimenticato, un ringraziamento omesso, un augurio scordato: spesso ciò che percepisci come mancanza di rispetto e solo frutto di una svista o di una distrazione che vive l’altro. Se ti fissi su queste piccole cose, le vivrai come frustrazioni ingigantite che non ti faranno più vivere (a chi non capita di essere immerso nei propri pensieri e di non notare chi sta intorno?).Lo stesso vale per l’esigenza di avere rispetto da chi sai che non sarà mai in grado di dartelo. Il rispetto è un valore e chi ha un cuore piccolo non può nutrirlo o donarlo. Fa’ appello, allora, al tuo potere personale: se lo cedi agli altri, essi sfrutteranno la situazione e avranno il permesso di ferirti; se invece ne trai tu stesso beneficio, non ti abbasserai a tale livello e certe cose non potranno ferirti.
    Chiediti tuttavia come mai hai tanto bisogno di avere rispetto da questo tipo di persone. Qual è il tuo bisogno?

Conclusione

Cadere nella trappola delle strategie compensative non ti farà avere il rispetto che cerchi.
Sviluppa tu per primo il desiderio di portare rispetto verso te stesso, definisci i tuoi confini, comunicali chiaramente con la comunicazione assertiva ed evita di nutrire fissazioni sugli altri o sui loro atteggiamenti.

Se quest’articolo ti è stato utile, condividilo con chi saprà leggerlo con piacere per trarne beneficio. Se vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti sui contenuti che pubblico e soprattutto un messaggio extra ogni mattina per darti un consiglio o offrirti degli spunti di riflessione, inviami su Whatsapp la parola “Consiglio” al 3293211971.

Se invece vuoi imparare a coltivare rispetto verso di te per ottenerlo anche dagli altri, scopri il percorso di crescita personale che puoi intraprendere con me.

Come farsi rispettare e non essere insultati o manipolati ultima modifica: 2018-12-02T18:42:50+00:00 da Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Sebastiano Dato
Counselor di indirizzo Gestalt, Coach Professionista e Formatore. Aiuto le persone a sentirsi nel proprio posto nel mondo, accompagnandole in un percorso di scoperta delle loro potenzialità al servizio dei loro obiettivi.